History 

L‘attività della Lucco Borlera cominciò nel 1947 in un piccolo stabilimento situato a Collegno, una cittadina nelle vicinanze di Torino, costruendo stampi per pressofusione di alluminio e zama, ed attrezzature per lavorazioni meccaniche. In pochi anni, i fratelli Lucco Borlera, i fondatori, capirono che il processo di stampaggio era maggiormente richiesto dal mercato, pertanto nel 1962 ci fu la prima espansione, con l’introduzione dello stampaggio di componenti in alluminio e zama.
L’azienda crebbe velocemente e nel 1966, l’attività si spostò a Rivoli, vicino a Torino, in un sito piú grande, cosicché si iniziò a produrre anche per il mercato estero, specialmente Germania e Francia.
Durante gli anni ’90, ebbe luogo un radicale programma di ristrutturazione per la struttura organizzativa e per la qualità dei macchinari, includendo l‘espansione finale che portò la fabbrica ad avere le sembianze di oggi.
The programma di rinnovo, grazie alla sua completezza ed ai risultati raggiunti, fu giudicato positivamente per il “grant-in-aid” dal Ministero Italiano dell’Industria. Conseguentemente, all’inizio del 1999, l’azienda ottenne il certificato di qualità QS 9000 e pochi anni dopo anche l’UNI ISO/TS 16949:2002. L’obiettivo é ora lavorare per ottenere la certificazione ISO 14001.
Nel 2001, secondo quanto richiesto dal mercato, fu introdotto il reparto di lavorazioni meccaniche su CNC, in modo tale da poter offrire ai clienti un prodotto completo e finito.
Da circa 2 anni, l’azienda è diventata di livello mondiale, in quanto è stato installato un nuovo sito produttivo in Brasile, a Sumarè.